Dott.ssa Glenda Marafante

I DISAGI EMOTIVI E LA PSICOLOGIA DEL BENESSERE

Mi sono specializzata in una scuola di psicoterapia che considerasse non solo il funzionamento della mente ma anche di come le emozioni si esprimano (o meno) nel corpo, comprendendo il significato profondo che assumono quando diventano sintomi. Il sintomo è inteso come un malessere che si insinua gradualmente, o all’improvviso nella vita di una persona, diventando un limite per il benessere e la qualità dell’esistenza stessa. Il lavoro della psicoterapia consiste nel comprendere le motivazioni intrinseche per cui si è generato, ecco perchè in certi casi, la sola cura farmacologica non è sufficiente e il malessere può ripresentarsi sotto diverse forme.

Allora come puoi capire se una consulenza psicologica può fare al caso tuo?

  • cominci a evitare situazioni, luoghi in cui ti senti a disagio
  • nonostante la tua buona volontà per stare meglio e il chiedere aiuto ai familiari o amici, la tua situazione non sembra migliorare
  • la concentrazione sul lavoro o le attività quotidiane inizia a diminuire
  • ti senti invaso da pensieri negativi
  • avverti che la tua vita non è più “piena” come prima e le attività che amavi fare adesso non ti danno più gioia
  • le tue relazioni con le persone che gravitano attorno alla tua vita si fanno sempre più conflittuali
  • avverti la presenza di dolori fisici come mal di testa, mal di pancia, senso di spossatezza che nonostante i controlli medici non sembrano essere di origine organica
  • alcuni tuoi comportamenti iniziano a preoccupare le persone che ti vogliono bene

… allora devi sapere che..

RIVOLGERTI A UNO SPECIALISTA PUO’ AIUTARTI A:

  • superare situazioni di blocco e uscire da una crisi
  • attenuare elevate reazioni di ansia e paura e comprenderne la causa
  • ristabilire la fiducia in te stesso
  • migliorare le relazioni
  • superare lutti o eventi ritenuti traumatici
  • affrontare in modo più sicuro i cambiamenti

Negli ultimi anni, il lavoro dello psicologo non si rivolge solo al superamento di situazioni di disagio (patologiche) ma anche al potenziamento e alla crescita delle proprie capacità, in quella che si definisce “PSICOLOGIA POSITIVA”. Ovvero percorsi specifici che mirano a far emergere la valorizzazione della persona per migliorarne la qualità di vita. Nello specifico utilizzo TECNICHE DI RILASSAMENTO E VISUALIZZAZIONE per:

  • vivere serenamente la gravidanza
  • migliorare le prestazioni sportive o lavorative
  • mantenere alta la vitalità e la resilienza della persona durante le cure oncologiche